Magic Box Gianfranco Zola arriva ai 50 Anni

Oliena in provincia di Nuoro è il suo paese natale, mentre tra la Nuorese e la Torres di Sassari ha mossi i primi passi da calciatore, mettendosi così in evidenza ai molti osservatori italiani professionisti legati al mondo del calcio.

Gianfranco Zola, soprannominato dagli inglesi “Magic Box”, ha avuto una carriera folgorante, cominciata nel segno di Diego Armando Maradona, al quale faceva da cambio nel Napoli scudettato di fine Anni Ottanta inizio Anni Novanta, e terminata come “Membro Onorario dell’Impero Britannico”, onorificenza conferitagli dalla regina Elisabetta II, nel 2004, al tramonto della sua carriera, che lo vide protagonista anche in Inghilterra, per molti anni, tra le file del Chelsea.

Nel mezzo, Gianfranco Zola ha scritto la storia del Parma FC, vincendo numerosi trofei e regalando emozioni a non finire con Asprilla, Dino Baggio e Nevio Scala, ma ha anche partecipato a qualche spedizione europea e mondiale della nazionale azzurra, con la quale non ha mai avuto troppa fortuna.

Sul finire della carriera, Cagliari e la Sardegna sono nel suo destino, anche se di lì a poco appenderà le scarpette al chiodo.

Oggi molti appassionati di calcio ricordano Gianfranco Zola per il suo estro, la sua velocità e in generale il suo talento che lo eguagliano ai moltissimi campioni azzurri del Novecento e Duemila.

Image courtesy of dagospia.com