10 Anni senza Oriana Fallaci

Oggi, 15 Settembre 2016, è il giorno del ricordo, il ricordo di una scrittrice toscana, di una giornalista fiorentina, di un’attivista italiana.., è il giorno di Oriana Fallaci. Ella morì esattamente 10 anni fa, 5 dopo l’attentato alle Torri Gemelle di Manhattan a New York del 2001.

Attentato che la segnò profondamente e che ebbe ripercussioni importanti nella Sua vita.

Oriana Fallaci è stata tutto e il contrario di tutto; i suoi reportage dalle zone di guerra, le sue interviste con i leader del mondo arabo, le sue prese di posizione verso il comunismo e l’eutanasia, per fare esempi, sono il segno di una donna viva, coraggiosa, che giammai ha piegato il capo di fronte a chi le stava davanti.

Scrisse molti libri, alcuni dei quali dei veri bestseller, come Lettera a un bambino mai nato o La Rabbia e l’orgoglio o Insciallah o Oriana Fallaci intervista Oriana Fallaci, mentre altri uscirono postumi, grazie all’opera del nipote Edoardo Perazzi. Uno di questi fu Un cappello pieno di ciliegie.

In questi giorni molti la stanno ricordando, più che altro per le sue parole verso il mondo arabo e l’Islam; Tempuss la vuole ricordare, invece, per tutta la sua vita, per le sue avventure e i suoi reportage, per il suo legame con Greve in Chianti e con Firenze, per il suo rapporto di odio/amore con Tiziano Terzani, per la sua figura gagliarda con il cicchino tra le mani.

Continua a riposare in pace Oriana..