Il Conte Rosso..Luchino Visconti

Per chi ama la letteratura italiana, “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa è sicuramente uno dei best-seller assoluti, che ben rispecchia il sistema Italia. “Il Gattopardo” fu traslato nel cinema da Luchino Visconti, o per meglio dire, dal conte rosso Luchino Visconti, regista italiano di nobili origini e formazione elevata, che durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale si avvicinò alle idee del Partito Comunista e ai pensieri anti-fascisti, dando una concreta mano nel combattere i tedeschi.

Luchino Visconti, oltre alle simpatie politiche e libertarie, ha iniziato la sua carriera di regista in Francia, a fianco di Jean Renoir e Jean Cocteau, per poi spostarsi in Italia e descrivere le vicende che accadevano durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale.

E’ stato così uno dei protagonisti del Neorealismo, dirigendo attori e attrici del calibro di Anna Magnani, Claudia Cardinale, Alida Valli, Burt Lancaster, Marcello Mastroianni, Walter Chiari e moltissimi altri.

Di lui, oltre al “Gattopardo”, di cui potrete vedere alcune scene nel video sottostante, si ricordano “Rocco e i suoi fratelli”, “La terra trema”, “Siamo donne”, “Le notti bianche” e tanti altri film.

Luchino Visconti nacque il 2 Novembre del 1906, per morire, poi, il 17 Marzo 1976.

Image courtesy of Truus, Bob & Jan Too by Flickr and video by Film Heritage Foundation – Youtube