Il genio della moda, Gianni Versace

La giornata odierna sarebbe stata il 70° compleanno di Gianni Versace, immenso stilista italiano deceduto in realtà il 15 Luglio 1987.

Di lui, Franco Zeffirelli, disse: “Con la morte di Versace, l’Italia e il mondo perdono lo stilista che ha liberato la moda dal conformismo, regalandole la fantasia e la creatività”.

Infatti Gianni Versace fu uno dei primi stilisti a servirsi di grandi fotografi, prettamente americani, per immortalare le proprie collezioni e i propri lavori. Fu anche uno dei primi a portare in passerella le Top Model quali Naomi Campbell, Cindy Crawford o Claudia Schiffer, per fare qualche nome. E, un’altra sua innovazione che lo resero celebre, furono gli elementi metallici che caratterizzarono poi la sua produzione.

Gianni Versace, tra gli Anni ‘70 e gli Anni ‘80, grazie alla collaborazione con i fotografi prima menzionati, riuscì a esporre numerose collezioni in vere e proprie mostre, tra Parigi, Milano, New York e Londra.

Divenne anche lo stilista dei costumi delle opere liriche, sia della Scala di Milano che di altri teatri; il Don Pasquale di Donizetti o alcune opere di Gustav Mahler furono i suoi destinatari.

Morì in circostanze misteriose presso la sua villa di Miami Beach; ancora oggi le cause della sua morte non sono del tutto chiare. L’unica certezza è che venne assassinato.

Image courtesy of Icon-Panorama