Il triste epilogo di Luigi Tenco

Nelle prossime settimane partirà la nuova edizione del Festival di Sanremo, la manifestazione più autorevole, per molte persone, della musica italiana. L’edizione 2017 dista ben 50 Anni dall’edizione del 1967, la quale fu sconvolta da un fatto tragico e in sé per sé inquietante; il suicidio di Luigi Tenco.

Luigi Tenco infatti fu uno dei concorrenti di quell’edizione, con la canzone “Ciao Amore, Ciao” cantata insieme a Dalida. Il brano non fu gradito dalla critica e venne eliminato anzitempo dalla competizione.

A seguito dello sconforto per l’eliminazione e in preda ad alcool e psicofarmaci il cantautore decise di togliersi la vita.

Luigi Tenco faceva parte della scuola genovese, ossia quel gruppo di cantautori che hanno lasciato una traccia indelebile nella storia della musica leggera italiana; Bruno Lauzi, Fabrizio De André, Gino Paoli e appunto Luigi Tenco.

A distanza di 50 Anni dalla sua morte, avvenuta il 27 Gennaio 1967, voglio sperare che il Festival di Sanremo di quest’anno lo ricordi a dovere.

Qui potete riascoltare il brano contestato, “Ciao Amore, ciao”.

Image courtesy of Marinella Porta by Flickr and Video by LaVocedelPadrone78 by Youtube